• Abruzzoweb sponsor

ELEZIONI COMUNALI, MARETTA NEL CENTRODESTRA, ASSESSORE REGIONALE FI CONTRO CANDIDATURA EX ASSESSORE E PARLAMENTARE LANCIATA IERI DA SALVINI, ''LE COSE SI COMPLICANO, NOI AVEVAMO PROPOSTO ASPIRANTE SINDACO DI TUTTO RISPETTO''

CHIETI: FEBBO CONTRO PROPOSTA DI STEFANO, FI ROMPE CON LEGA, ''SERVIVANO PRIMARIE''

Pubblicazione: 21 febbraio 2020 alle ore 17:14

PESCARA – Il centrodestra rischia di correre diviso alle elezioni comunali di Chieti.

A poche ore dalla visita del leader nazionale della Lega, Matteo Salvini a sostegno della candidatura a sindaco del capoluogo teatino dell’ex consigliere regionale ed ex parlamentare Fabrizio Si Stefano, da un anno leghista, questa mattina, a margine di una conferenza stampa su "Nuovi strumenti a sostegno del credito, della ricerca e innovazione industriale", l'assessore regionale Mauro Febbo, esponente di spicco di Forza Italia, rispedisce al mittente la proposta presentata dai salviniani come un ‘’prendere o lasciare’’.

"Noi avevamo proposto le primarie - spiega Febbo -, oggi qualcuno preferisce un'altra strada e mi sembra che le cose si vadano complicando, perché i candidati sbucano fuori da tutti i partiti di centrodestra”.

E ribadisce il concetto: "Io avevo detto due mesi fa di fare le primarie e se si fossero fatte, visto che ormai siamo fuori tempo massimo, avendo suggerito l'ultima domenica di febbraio o la prima di marzo, avremmo avuto già un candidato unico ed unitario. Noi avevamo indicato come Forza Italia un candidato di tutto rispetto. Se qualcuno avesse seguito il mio ragionamento, oggi avremmo un unico candidato in campagna elettorale, puntando ad avere anche l'80%, considerando le condizioni in cui si trova il centrosinistra a Chieti”. 

Insomma Forza Italia, a differenza di Fratelli d’Italia, non intende fare passi indietro, lascia aperta ancora la porta, ma la rottura sempre essere sempre più vicina. E presentarsi al voto candidando il dirigente della Prefettura, Maurizio Formichetti. Secondo voci delle ultime ore, ci sarebbero anche contatti con Italia viva e il suo esponente di spicco, il consigliere comunale Alessandro Marzoli. Ipotesi che non significherebbe tagliare di netto i ponti con la Lega, visto che Di Stefano ha ddetto ieri chiaro e tondo che "con Fdi credo che l’accordo si troverà, sopratutto dopo l’ingresso del sindaco uscente Umberto Di Primio, primo sostenitore della mia candidatura. Se Fi dialoga con Italia viva, non ci sarà nessuna possibilità di convergenza. Con Matteo Renzi non vogliamo avere nulla a che fare".

“In politica non si esclude mai nulla, io sul tavolo ho posto una serie di questioni che rimangono in piedi, e aspettiamo fiduciosi", conclude Febbo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui