CHIEDILO AL FISCO: ONERI FISCALI CASE PRINCIPALI DANNEGGIATE DA SISMA

Pubblicazione: 15 gennaio 2015 alle ore 12:56

L'AQUILA - Esenzione dagli oneri fiscali per gli atti posti in essere per la ricostruzione delle abitazioni principali danneggiate dal sisma.

Questo l'argomento su cui si basa il questito di oggi nella rubrica di Abruzzoweb "Chiedilo al Fisco".

In merito ad alcune difficoltà interpretative legate alla normativa post sisma, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che l’esenzione dall’ imposta di registro, ipotecaria e catastale ed altri tributi e diritti (ad esclusione dell’Iva), disciplinata dal Decreto “Abruzzo” e riguardante  gli immobili adibiti ad abitazione principale, spetta per tutti gli atti che si rendono dovuti per la riparazione, la ricostruzione previo abbattimento degli immobili danneggiati dal sisma, nonché per l’acquisto di alloggio equivalente.

Rientrano nell’agevolazione, pertanto, anche gli atti posti in essere dai notai quali l’identificazione catastale, la divisione di parti comuni indivise o altre fattispecie simili, sul presupposto che trattasi di atti dovuti per la ricostruzione degli immobili danneggiati dal sisma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui