SCATTATA PROFILASSI TRA PARENTI, MEDICI E OPERATORI DELL’OSPEDALE ''SAN SALVATORE'' DEL CAPOLUOGO. 60ENNE PROBABILMENTE ORIGINARIA DI ROMA

CASO MENINGITE DA MENINGOCOCCO A L’AQUILA
DONNA IN GRAVI CONDIZIONI IN RIANIMAZIONE

Pubblicazione: 11 gennaio 2019 alle ore 23:44

L’AQUILA - Caso di meningite da meningococco all’ospedale San Salvatore dell’Aquila: una donna di circa 60 anni, probabilmente originaria di Roma, è ricoverata in condizioni molte serie al reparto di rianimazione.

La donna è arrivata in ospedale con febbre alta, un forte mal di testa e in stato confusionale l’altro ieri sera, ricevendo le prime cure nel reparto Malattie infettive, poi visto l’aggravamento, stamani è stata ricoverata in rianimazione, dove è in coma. 

Stando ai risultati degli esami microbiologici, si tratta di una meningite batterica con uno stato infiammatorio grave, secondo i medici verosimilmente da meningococco, la forma più grave ed aggressiva della malattia. In tal senso, sono in corso degli approfondimenti. 

Ma sia in ospedale tra medici ed operatori sanitari che sono stati in contatto con la 60enne, sia tra i parenti è scattata la profilassi. 

Sul caso viene mantenuto il più stretto riserbo: infatti, non si conoscono altri particolari. (b.s.)  



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui