• Abruzzoweb sponsor

CALCIO: L'AQUILA, BOTTE IN CURVA, DASPO DI UN ANNO AL CAPO ULTRA'

Pubblicazione: 03 aprile 2015 alle ore 19:12

L'episodio in curva ripreso dalla Polizia

L’AQUILA - Nella tarda mattinata di oggi la Digos dell’Aquila ha notificato a Paolo Tinari, aquilano di 40 anni, noto come "Piffio", il provvedimento del Daspo per 1 anno a firma del questore dell’Aquila, con il divieto di accesso a tutti i luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive di carattere agonistico e amichevole e zone limitrofe, a partire da 2 ore prima dell’incontro e fino alle 2 ore successive al termine, con particolare riferimento alle gare sostenute dalla società sportiva “L’Aquila Calcio 1927”.

Il provvedimento, la cui violazione comporta la sanzione della reclusione da 1 a 3 anni e la multa da 10 mila a 40 mila euro, è scaturito da un episodio di violenza commesso dal “daspato” in occasione dell’incontro L’Aquila-Spal del 18 marzo.

Come comunicato dalla questura del capoluogo, in quell’occasione, durante l’incontro, il capo ultras dei “Red Blue Eagles 1978” ha inspiegabilmente aggredito e preso a pugni un tifoso dell’Aquila che, come lui, si trovava in curva, probabilmente perché non partecipava attivamente ai cori della tifoseria.

L’episodio di violenza, che non ci si aspetta perché rivolto verso un tifoso della stessa squadra, non è passato inosservato agli occhi degli steward e delle telecamere del circuito di videosorveglianza, che hanno ripreso la scena. È così scattato il provvedimento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui