• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

CALCIO: COPPA ITALIA, L'AQUILA FATICA E VINCE,
DOMENICA SFIDA DI LUSSO E STORIA A BOLOGNA

Pubblicazione: 10 agosto 2014 alle ore 21:35

di

L'AQUILA - Ci mette un po' troppa fatica, L'Aquila Calcio, a vincere la prima partita ufficiale dell'anno, ma alla fine la spunta contro un coriaceo e organizzato Altovicentino e si conquista un secondo turno di Coppa Italia di lusso.

Domenica prossima, infatti, allo stadio Dall'Ara i ragazzi di Giovanni Pagliari sfideranno il Bologna. Una partita da serie A, anche se i felsinei sono caduti in disgrazia, e anche un omaggio alla storia, visto che, secondo la versione che va per la maggiore, i colori rossoblù della squadra di calcio sono un omaggio a un radiologo bolognese che era anche portiere nella squadra aquilana.

Però è stata dura. I veneti hanno risposto colpo su colpo e al gol di Perna ha replicato la rete di Roveretto. Molto spesso gli ospiti sono apparsi più in palla della squadra di casa, ancora imballata per la preparazione e, soprattutto, alla ricerca della sua nuova identità.

La più grossa novità dell'Aquila rispetto all'undici della scorsa stagione è stato il cambio di modulo con l'inserimento di un trequartista classico come Mancini, che ha fatto vedere ottime doti tecniche e buone iniziative.

A fronte di questo, a centrocampo sembra che i due pensatori Corapi e Perpetuini debbano ancora prendere le misure l'un l'altro per cominciare a parlare lo stesso linguaggio e alternarsi nei compiti di regia e sostegno, con la guardia sempre preziosa di Del Pinto.

Gli assetti dell'attacco sono ancora da rivedere quando le gambe saranno un po' meno pesanti e i meccanismi più rodati. De Sousa sembra ancora in cerca della giusta posizione, situazione in cui si è trovato tutto lo scorso campionato in cui pure ha offerto buone prestazioni.

Quanto a Perna, il numero 9 ha avuto una palla sola per segnare e l'ha messa dentro, e tanto basta.

Gli ultrà aquilani, presenti in discreto numero e illuminati da una luna di rame, hanno issato uno striscione "Ciao Luigi coraggio Valentina" per sostenere la figlia del tifoso rossoblù Luigi Vaccarelli che si è tolto la vita qualche tempo fa.

La cronaca. Dopo meno di un minuto Peluso scalda subito i guanti a Zandrini che devia il tiro centrale in corner. Sulla battuta dalla bandierina Di Girolamo incorna a botta sicura ma Del Pinto salva un gol fatto.

L'Aquila replica al 9' con una conclusione di Perpetuini bloccata a terra.

Al 25' l'Altovicentino si rifà pericoloso con Roveretto, Zandrini ancora in corner non rischia la presa.

Mancini-show al 34', prende palla poco dopo centrocampo, avanza indisturbato, scaglia una bordata da fuori area che si schianta sulla traversa.

Proprio alla scadenza del tempo arriva il pareggio ospite. Un retropassaggio avventato di Perpetuini innesca Roveretto che dribbla Zandrini e insacca a porta vuota.

Al 14' passa la squadra di casa. Lancio di Perpetuini per Perna, Di Girolamo manca il contatto con la palla e Perna insacca.

Subito occasione rossoblù nella ripresa con Mancini che si libera bene e cerca il tiro a giro dal limite dell'area, ma calcia alto.

Al 17' arriva il primo acuto di De Sousa, con un tiro da fuori area che esce non di molto.

Gli ospiti si rifanno pericolosi al 34' con una velenosa conclusione da fuori di Roveretto su cui Zandrini vola plastico a deviare. Al 36' Peluso spara fuori da posizione simile. Ma non succede più nulla e si va ai supplementari.

All'overtime l'Altovicentino si fa vivo ancora con l'indiavolato Peluso al 12' con un bel calcio di punizione da 30 metri che Zandrini blocca in due tempi.

Al 15' arriva il gran gol dell'idolo di casa Del Pinto, che ruba palla sulla trequarti, avanza e brucia Logofatu in rasoterra.

L'Aquila: Zandrini, Pedrelli, Di Mercurio (1' st Ligorio), Perpetuini, Maccarrone, Zaffagnini, Corapi,  Del Pinto, Perna (24' st Sandomenico), Mancini (15' pts De Francesco), De Sousa. All. Pagliari

Altovicentino: Logofatu, Gritti, Yarboye, Cortesi (4' sts Bounafaa), Bertozzini, Di Girolamo (23' st Nchamaoyono), Roveretto, Pozza, Giglio (5' pts Paganelli), Dal Dosso, Peluso. All. Cunico

Arbitro: Fiorini di Frosinone

Reti: 14 pt Perna, 44' pt Roveretto, 15' pts Del Pinto

Note: spettatori 700 per un incasso di 5.088 euro. Ammoniti Cortesi, Perna, Peluso, Gritti, Dal Dosso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui