• Abruzzoweb sponsor

BARISCIANO: OSTENSORIO TRAFUGATO NEL 1998 TORNA ALLA CHIESA DI SAN MARTINO, RICONSEGNATO A COMUNITA'

Pubblicazione: 17 novembre 2019 alle ore 14:32

BARISCIANO - Restituito dai carabinieri al culto dei fedeli della comunità di Picenze, frazione del comune aquilano di Barisciano, un ostensorio trafugato nel 1998: l’opera è stata riconsegnata al parroco don Benjamin Dasan Kuzhiyar stamani nel corso della celebrazione della Santa Messa nella chiesa di San Martino. 

L’oggetto sacro era stato portato via dalla canonica della stessa parrocchia. 

L’ostensorio è stato rinvenuto dai militari del Comando Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, nello scorso  mese di ottobre, presso il mercato di antiquariato di Parma. 

La riconsegna dell'opera è stata disposta dalla Procura dello stesso comune parmense. 

Per la solenne occasione odierna la Santa Messa è stata officiata da monsignor Orlando Antonini, ex nunzio apostolico originario del comune aquilano di Villa Sant’Angelo, dopo il pensionamento tornato nella propria terra. 

Sono intervenuti tra gli altri, il sindaco di Barisciano, Francesco Di Paolo, il suo vice, Giuseppe Calvisi, e il maggiore Luigi Balestra, comandante della Compagnia Carabinieri dell'Aquila.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui