• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

ARRESTATO A ROMA BOSS DELLA 'NDRANGHETA MANCUSO, FUGGITO AD OTTOBRE DA CASA LAVORO DI CHIETI

Pubblicazione: 15 marzo 2019 alle ore 13:43

CHIETI Era fuggito da una casa lavoro di Chieti, lo scorso ottobre,  ma mercoledì Pantaleone Mancuso, boss dell'omonimo clan di Limbadi di Vibo Valentia, è stato arrestato a Roma, in una sala bingo dove era in compagnia di una donna straniera. 

Mancuso, noto negli ambienti della 'ndrangheta come Zio Luni o l'ingegnere, era stato associato in una casa lavoro, ma non era più rientrato nella struttura teatina. 

Mercoledì, una telefonata anonima ha segnalato la presenza di un ricercato alla sala bingo. Subito gli agenti del commissariato San Giovanni e della squadra mobile sono andati nella struttura di via Siponto, a pochi passi da piazza Re di Roma e hanno identificato l'uomo. Il 57enne ha mostrato un documento risultato poi falso, ma i poliziotti ci hanno messo poco a capire la sua vera identità. 

Ora Mancuso è stato portato nel carcere di Regina Coeli. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui