AREE BIANCHE: BOCCIATURA-BIS A PROVINCIA, DEVE RISARCIRE PROPRIETA'

di

L’AQUILA - Dopo il Tar anche il Consiglio di Stato, secondo grado della giustizia amministrativa, bacchetta la Provincia dell’Aquila per la sua “melina” fatta di silenzi e perdite di tempo sulle aree bianche, questione ormai diventata di dominio pubblico e anche ambito di discussione per la prossima campagna elettorale.

Si tratta di zone con un vincolo urbanistico decaduto che, per quasi trent’anni, non sono state normate nuovamente dal Comune capoluogo, scatenando una selva di ricorsi al Tar e la successiva assegnazione di poteri normativi a commissari ad acta che ne decidono il destino, ovviamente occupandosi del singolo caso invece di badare a una strategia complessiva di pianificazione.

Di recente l’amministrazione comunale ha presentato l’attesa nuova normativa attraverso una delibera, ma quale che sia il destino del provvedimento, passato in Giunta e in attesa del vaglio in zona Cesarini del Consiglio comunale prossimo allo scioglimento (ieri il primo tentativo è andato maldestramente a vuoto), comunque non andrà a incidere sulle aree in cui il giudici hanno già indicato il commissario.

È il caso di Francesco Rivera e Violanda Di Bonaventura, proprietari di un’area nel quartiere di San Sisto, vicino al complesso sportivo Verde Aqua, divenuta nel tempo la “mamma” di tutte le aree bianche, visto che la battaglia per la normazione si trascina dal 2006.

La Provincia ha provato ad appellare la sentenza numero 548/2011, con cui il Tar imponeva di risarcire i proprietari dell’area bianca a causa dei mancati guadagni per il ritardo con cui l’ente ha proceduto a emettere l’atto di non contrasto della variante commissariale con il piano territoriale di coordinamento provinciale.

“Anche il tempo è un bene della vita e deve essere risarcito”, ha scritto nel dispositivo il giudice amministrativo di primo grado, applicando un principio previsto dalla riforma dell’ex ministro Renato Brunetta.

Di tutt’altro parere l’amministrazione provinciale, che ha affidato la richiesta di sospensiva dell’efficacia di questa sentenza a un principe del foro, l’avvocato romano Paolo Nesta, ma è andata male.

Il Consiglio di Stato, infatti, ha ravvisato “l’evidente insussistenza di un pregiudizio apprezzabile” ai sensi dell’articolo 98 del Codice del processo amministrativo: insomma, dall’esecuzione della sentenza non deriva un “pregiudizio grave e irreparabile” per l’ente.

Di qui la bocciatura della richiesta di sospensiva, mentre la Provincia dovrà pagare anche le spese, “vista la palese insussistenza del pregiudizio”.

Adesso si attende l’udienza di merito, che potrebbe tenersi subito prima o subito dopo la pausa estiva. Ma con queste premesse, difficile pensare a un accoglimento da parte del Consiglio di Stato.

Curiosità è che un contenzioso di questa portata, che si trascina da anni, potrebbe avere anche ripercussioni politiche.

Il figlio della coppia di proprietari è infatti Vincenzo Rivera, già consigliere comunale del Partito democratico e nominato di recente assessore all’Anagrafe, al Contenzioso e ai Rapporti con il ministero dell’Economia.

I due enti, Comune e Provincia in questo momento hanno colori politici opposti.

Altro aspetto particolare della vicenda è che mentre i primi atti della Provincia furono firmati dall’allora dirigente dell’ente Francesco Bonanni, in passato anche assessore all’Urbanistica del Comune con la sindacatura di centrodestra, gli ultimi provvedimenti recano la firma di un’altra dirigente, in continuità con la linea precedente.

Qualora arrivassero bocciature dai giudici amministrativi o peggio ancora sentenze della Corte dei conti, sarebbe proprio quest’ultima a finire nel ciclone.

20 marzo 2012 - 08:05 - © RIPRODUZIONE RISERVATA



ARTICOLI CORRELATI:

AREE BIANCHE: SI VA AL TAR, LA PROVINCIA REPLICA: ''NESSUNA MELINA''

di Alberto Orsini
L’AQUILA - Un milione di euro di risarcimento contro la “melina” della Provincia dell’Aquila sulle “aree bianche”, quelle con un vincolo urbanistico decaduto che dovrebbero essere nuovamente normate dal Comune o, in subordine, dall’amministrazione provinciale, per... (continua)

AREE BIANCHE: TAR ''STANGA'' PROVINCIA, ''RIFARE LE NORME E RISARCIRE''

di Alberto Orsini
L’AQUILA - Il Tar condanna la Provincia dell’Aquila per la “melina” sulle “aree bianche”, quelle con vincolo urbanistico decaduto che dovrebbero essere nuovamente normate (dal Comune e con l’apporto della stessa amministrazione provinciale) ma che invece,... (continua)

L'AQUILA: AREE BIANCHE, UNA FIGURACCIA. MANCA IL NUMERO LEGALE, SALTA IL VOTO

L'AQUILA - Manca il numero legale sulla delibera sulle aree bianche del comune dell'Aquila. Al momento del voto il Consiglio si è sciolto perché erano presenti 19 consiglieri su 41, due in meno di quanto necessario. Non è... (continua)

NEWS
 
27.09.2014 BOLLETTE ''PAZZE'' C.A.S.E.: IL DIFENSORE CIVICO, ''CALCOLI INIQUI''
26.09.2014 L'AQUILA: TREMANO C.A.S.E., 59 DI MANUTENCOOP PRONTI ALLO SCIOPERO
27.09.2014 RICOSTRUZIONE BENI CULTURALI: PRIMO CONTATTO CIALENTE-SCOPPOLA
26.09.2014 INGEGNERIA: RICOSTRUZIONE A 2 VELOCITA' CASO-ULTIMO PIANO BLOCCA SEDE STORICA
25.09.2014 RICOSTRUZIONE: ''NESSUN PROBLEMA CON LA CURIA'' DI STEFANO, ''CHIESA SAN MASSIMO SARA' A POSTO''
26.09.2014 RICOSTRUZIONE MONUMENTI: MAI PAGATE, DITTE VANNO A PROTESTARE NEGLI UFFICI
28.09.2014 LO SCIPPO-LANCIANO NON FERMA I LAVORI, 2015 CANTIERE A SEDE STORICA CARISPAQ
25.09.2014 RICOSTRUZIONE: DOPO AIELLI, ALLA GUIDA DELL'UFFICIO SPECIALE BARCA O LETTA?
24.09.2014 SOTTOSERVIZI L'AQUILA: PRESENTATO PROGETTO ESECUTIVO, ''ORA IL CANTIERE PUO' COMINCIARE''
24.09.2014 L'AQUILA: CIALENTE, ''FONDO IMMOBILIARE IN AFFITTO E CON RISCATTO''
notizie abruzzo
link Sponsorizzati

Velocitá Massima

Il brivido della velocitá pura

Non Vivo Scienza Te

Parliamo di Scienza con Loredana Sansone

BlueNote

Musica e dintorni

C come Blog

Passioni culinarie ed arte

CINEMATIK

Il cinema visto da dentro

C'ERA UNA VOLTA L'AQUILA

Tornare nel passato e rivivere emozioni uniche
SPECIALE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, SPECIALE ABRUZZO
L'AQUILA CHE RIPARTE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, L'AQUILA CHE RIPARTE
 
continua »
 
continua »
SOCIAL NETWORK
SERENA MENTE
  • Abruzzoweb sponsor
AbruzzoGreen
  MULTIMEDIA
Tutti i video »
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
iscriviti
Radio L'Aquila 1
Tour Progetto C.A.S.E.
Squadra Abruzzo
ALTRI CANALI
C.a.s.e. Tour
Capire la ricostruzione
I costi della governance
Map Tour
Viaggio nel ''cratere''
INDICI DI BORSA
FTSE MIB Intraday
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003-2014 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 20485 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli
La redazione può essere contattata al tel 0862.442072/ fax 0862.760872

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X