ACCORD PHOENIX: DISSEQUESTRATO STABILE, SINDACATI ''ORA RICOMINCIARE''

Pubblicazione: 05 luglio 2017 alle ore 18:23

di

L’AQUILA - Si sblocca la vicenda Accord Phoenix, l’azienda di triturazione di rottami elettronici che si è insediata nel vecchio polo elettronico dell’Aquila, finanziata con 10,8 milioni di fondi pubblici dall’agenzia Invitalia, attualmente bloccati, con la promessa di rioccupare 128 lavoratori e investire altri 35-50 milioni privati, attività mai cominciata appieno anche per l’inchiesta della procura della Repubblica svolta dalla Guardia di finanza su presunti reati ambientali.

Al momento gli assunti tra i lavoratori sono solo 11, con gli ingressi fermi da oltre un anno e 20 persone già finite in cassa integrazione.

“L’azienda ci ha comunicato oggi che il giudice ha disposto il dissequestro, sia perché sono stati rimossi i materiali ‘incriminati’ e anche per le dimissioni del presidente del Consiglio d’amministrazione Ravi Shankar”, svela la sindacalista Clara Ciuca della Uilm.

“Dal nostro punto di vista la notizia è positiva, vuol dire che l’azienda può produrre - prosegue - Oggi nello stabilimento si stanno ancora ultimando alcuni lavori richiesti dalla Regione per completare l’Autorizzazione di impatto ambientale. Ci auguriamo che finiscano presto, soprattutto la pavimentazione che non c’era”.

“Abbiamo chiesto un incontro anche per capire chi prenderà il posto del dimissionario Shankar, si parla di un grande manager di livello nazionale ma ancora non sappiamo nulla - conclude la Ciuca - Sia ben chiaro che saremo soddisfatti solo quando ci saranno le persone assunte e i macchinari al lavoro, e spero che quanto prima anche il nuovo sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, venga a rendersi conto della situazione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

ACCORD PHOENIX: SI INDAGA PER REATI AMBIENTALI, I NOMI DEI VERTICI INDAGATI

L'AQUILA - "Si tratta di reati ambientali, non esiste alcuna ipotesi di truffa, l'azienda è pronta a porre in essere qualsiasi tipo di correzione nelle procedure ambientali al fine di tutelare l'occupazione nella città dell'Aquila". Così l'avvocato... (continua)

L'AQUILA: ACCORD PHOENIX, STOP ALLE ASSUNZIONI ''SVANITO L'OTTIMISMO PER GLI EX POLO ELETTRONICO''

di Marco Signori
L'AQUILA - Futuro nero per gli ex lavoratori del polo elettronico aquilano, che sarebbero dovuti essere riassorbiti dall'Accord Phoenix, la società di triturazione di rottami metallici ai quali la Guardia di Finanza ha sequestrato i capannoni. Da... (continua)

ACCORD PHOENIX L'AQUILA: CASSA INTEGRAZIONE PER I PRIMI VENTI RIASSUNTI

L'AQUILA - Dopo il sequestro di parte dello stabilimento è scattata la cassa integrazione per i primi 20 dipendenti riassunti dall'Accord Phoenix, la società di triturazione di rottami metallici che a regime avrebbe dovuto riassorbire circa... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui