A ORSOGNA MOSTRA CON IMMAGINI E DOCUMENTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Pubblicazione: 03 ottobre 2018 alle ore 16:44

Una copertina della Domenica del Corriere della Prima Guerra Mondiale

ORSOGNA - A cento anni dalla fine della Prima guerra mondiale il centro polivalente di Orsogna (Chieti), ospita una mostra dedicata a 34 pannelli tratti da copertine e pagine della Domenica del Corriere pubblicate tra 1914 e 1918 che raccontano uno dei conflitti più sanguinosi della storia dell'umanità.

L'evento è stato inaugurato alla presenza di alunni delle scuole medie e del sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara.

A illustrare i pannelli esposti il presidente dell'associazione Amici di Bocca del Serchio, Alberto Gradin.

La mostra è itinerante in Italia e ha il patrocinio dell'Istituto nazionale per la guardia d'onore alle Reali tombe del Pantheon e della Struttura di missione per le celebrazioni del centenario della Grande Guerra della Presidenza del Consiglio dei ministri.

"L'obiettivo - spiega il sindaco - è mantenere viva la memoria storica di questo evento tragico e glorioso che contribuì a unire, sia pure nel dolore, quella che era una giovane nazione".

 Resterà aperta fino a mercoledì 10 ottobre, con orari 9/12,30 e 17/19,30.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui