• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

23 MILA PERSONE EVACUATE A FANO PER OPERAZIONE SU ORDIGNO

Pubblicazione: 13 marzo 2018 alle ore 23:22

FANO - È in corso una massiccia operazione per evacuare circa 23 mila persone da Fano (Pesaro-Urbino), dopo il ritrovamento stamani di un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale in un cantiere dell'Aser in viale Ruggeri sul lungomare Sassonia. 

L'evacuazione è stata decisa in quanto l'ordigno è stato innescato accidentalmente durante alcuni lavori. 

"Si tratta di una misura precauzionale - spiega all'Ansa l'assessore alla Protezione civile Cristian Fanesi - Le scuole saranno chiuse, ma non appena la bomba sarà stata fatta brillare e avremo il permesso delle autorità militari la gente potrà tornare a casa".

Debbono essere allontanate le persone da case, strutture ed edifici pubblici nel raggio di circa 1.800 metri dal punto di ritrovamento della bomba.

La decisione è stata adottata dalla prefettura di Pesaro.

Le zone da evacuare sono il lungomare di Sassonia, il centro storico e la periferia a sud del centro

L'ordigno sarà fatto brillare in mare, con un'operazione congiunta tra Esercito Italiano e Marina Militare.

La bomba, con una spoletta ritardata, sarà prelevata nelle prossime ore e portata in mare aperto. 

Mille soldati sono in arrivo in città per collaborare alle operazioni.

Bus e pullman in attesa nei punti raccolta per portare i cittadini nei ricoveri allestiti dalla protezione civile, code di auto, veicoli della polizia che girano per le strade lanciando messaggi con gli altoparlanti sulla necessità di evacuare il centro di Fano.

È quello che sta accadendo in queste ore nel centro di Fano.

C'è molta gente in giro, ma le operazioni per mettere in sicurezza la popolazione si stanno svolgendo ordinatamente.

A Fano sono stati evacuati l'ospedale Santa Croce e la stazione ferroviaria.

Bloccati anche i treni dalle 21:30, dato che la stazione (come l'ospedale) si trova nella zona di pericolo.

Lo stop non interessa invece l'autostrada A14.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui